Sant’Antonio da Padova… in vesti inusuali… per me… forse anche per noi

Il “nostro” Sant’Antonio da Padova (1195-1231), in altri luoghi si chiama “Sant’Antonio da Lisbona”… al secolo, chiamato Fernando Martins de Bulhões, noto in vita come Antonio da Forlì”… tanti nomi per un solo uomo…

Lo conosciamo – parlo di devozione popolare – come religioso appartenente all’Ordine francescano. E così siamo abituati a vederlo, con le vesti tipiche dell’Ordine: saio e cappuccio marrone e corda (cingolo), che sono poi le vesti dei frati Minori Osservanti. Questo colore, però, ha una storia recente, che risale a fine Ottocento. In effetti, se osserviamo i dipinti antichi, vediamo il nostro santo con l’abito grigio.

Ma…. prima di entrare nell’ordine francescano col nome di Antonio, Fernando era entrato a far parte dei Canonici Regolari di S. Agostino, i quali vestivano il saio bianco.

Ed è proprio questa perla che vi voglio far vedere: si tratta di una cappellina, che sorge a Piranhas Velha, sulle alture che circondano la città di Piranhas, nello stato di Alagoas, nel Nordest del Brasile.

L’edificio, dedicato a Sant’Antonio, risale al 1790.  Ha le caratteristiche dei luoghi francescani, con il sagrato e il calvario che si erge di fronte alla facciata. Su quella facciata, in altorilievo, c’è l’immagine del santo, raffigurato col saio marrone dei Francescani, rialzato sul fianco destro, abbastanza da lasciar apparire il saio bianco degli Agostiniani. Ma non è tutto, sia il santo che Gesù Bambino portano un copricapo indigeno!

La chiesetta non era aperta, purtroppo, ciononostante il luogo, incantevole, merita una sosta. Se vi capita di venire in Brasile, dimenticate per un momento Rio e le sue spiagge… ci sono tesori all’interno… il Sertão* è uno di quelli.

 

 

  • sertão ‹sërtã′u› s. m., port. [accorciamento di desertão, propr. «luogo abbandonato, deserto»]. – Termine con cui, in Brasile, si indicano regioni dell’interno piuttosto aride, coperte di foresta rada ricca di specie vegetali, qua e là interrotta da zone nelle quali si pratica l’allevamento del bestiame. (dizionario Treccani)

Se volete saperne di più sull’abito francescano:

http://www.vocazionefrancescana.org/2011/07/labito-francescano-ma-che-colore-ha.html